La continuità dell'Azione dell'Osvic sul territorio regionale è da tempo garantita e resa sostenibile da prezioso contributo che la Fondazione Banco di Sardegna offre all'Organismo.

Le risorse della Fondazione destinate al Volontariato e al settore NO Profit sono un patrimonio a cui l'Osvic attinge per finanziare le sue iniziative.

Nel corso degli anni la sinergia tra l'Organismo e la Fondazione  si è rafforzata a fronte di un impegno costante e serio con cui le proposte Osvic venivano sviluppate, monitorate e valutate.

I Progetti più recenti:

2007.…Abbiamo bisogno di diritti”. Il progetto ha analizzato il tema dei diritti umani nel mondo con una attenzione particolare all'intervento del volontariato nella tutela dei diritti dei minori.

2009. “Formazione di personale volontario per progetti di formazione umana in Italia e nei Sud del Mondo". Il progetto ha sviluppato una serie di attività formativa rivolte ai giovani per la loro inclusione in attività di cittadinanza attiva nel territorio dell'Isola e nei progetti internazionli dell'Osvic.

2013. "Intercultura e volontariato per la promozione della cittadinanza mondiale". Il progetto è stato pensato come un "viaggio interculturale" sviluppato in seminari, convegni, laboratori sul tema dell'incontro tra popoli e comunità diverse.

2014. "Il Volontariato e la Cittadinanza. Per uno sviluppo umano integrale". Il progetto ha previsto numerose iniziative informative e educative sul territorio dell'Isola e in collaborazione con una rete di soggetti con cui l'Organismo collabora da tempo: associazioni, Istituzioni locali ed Università.

2015. "Il Volontariato per la sovranità alimentare e il diritto al cibo". Un progetto è articolato nell'analisi di 4 focus specifici:1)Il land grabbing. 2)L'Agricoltura urbana. 3) Lo spreco alimentare. 4)La questione dell'accesso, vendita e scambio delle sementi. 

2017. "TABULE':percorsi di autonomia ed integrazione strutturati per richiedenti asilo,rifugiati e titolari di protezione sussidiaria e umanitaria. Il progetto si compone di 3 linee d'azione complementari: 1) Favorire percorsi di autonomia e di inserimento personalizzati a rifugiati/ richiedenti e titolari di protezione internazionale. I percorsi saranno costruiti al fine di rispettare i desideri e le capacità delle persone accolte, nel rispetto e nel dialogo con le comunità locali, attraverso occasioni formative e di orientamento professionale, supporto all'alfabetizzazione a scolarizzazione, attività culturali e ricreative. 2) Rafforzare la rete di soggetti che sul territorio si occupano di accoglienza ed inclusione, promuovendo un networking e la coordinazione interistituzionale tra tutti i portatori di interesse, per creare nuove prassi innovative che abbiano effetti durabili nel tempo ed esercitare azioni di lobbying per la promozione dei diritti e l'inserimento sociale dei profughi. 3) Promuovere la cultura dell’accoglienza e della solidarietà presso la cittadinanza, utilizzando il valore aggiunto del volontariato, fornendo strumenti di sensibilizzazione, informazione e formazione rispetto alle tematiche dell'integrazione per aumentare il livello di conoscenza e sensibilità della comunità sul tema. La risposta emergenziale è solo un primo passo di un processo che costruirà successivamente percorsi di integrazione stabili. Il progetto mira pertanto a dare una risposta strutturale alla domanda sociale che pone il costante arrivo di stranieri sul nostro territorio.

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.943042162392728.1073741869.369647636398853&type=1  

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.950554721641472.1073741871.369647636398853&type=1

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.961538700543074.1073741872.369647636398853&type=1

https://www.facebook.com/osvicoristano (Video su Pianeta in Vendita del 10 dicembre)